Condividi

La studentessa del Liceo «Elio Vittorini» ha vinto perché aiuta la compagna ElisonTallarita

Il "Sorriso 2014" è quello di Roberta Guida

Domenica 07 Dicembre 2014-Gela, pagina 47

 

Un momento della cerimonia tenuta ieri mattina nell´istituto di Piano Notaro. Accanto Roberta ...

 roberta guida

 

Il sorriso dell'umiltà e della dolcezza. Il sorriso di chi, nel silenzio e nella discrezione, dimostra tutto il proprio amore verso chi ha più bisogno. E' il sorriso di Roberta Guida, 15 anni da compiere il prossimo 30 dicembre, la studentessa del Liceo Scientifico "Elio Vittorini" che si è aggiudicata il premio nazionale "Sorriso 2014", promosso dalla fondazione "L'alunno più buono d'Italia". Nel corso dello scorso anno scolastico, infatti, Roberta ha assistito e sostenuto con instancabile e silenzioso affetto ElisonTallarita, la sua compagna di banco. Alle prese con un importante problema cognitivo, Elison viene seguita dall'insegnante di sostegno per nove ore settimanali. Il resto lo fa la sua amica Roberta. Non solo a scuola, ma anche nelle ore pomeridiane e nei giorni festivi, accompagnandola e standole accanto al cinema come in pizzeria. Roberta è l'angelo custode di Elison. "Voglio bene alla mia compagna - ha detto, emozionatissima, Roberta Guida - e non pensavo né volevo ricevere qualcosa in cambio, quindi non mi aspettavo questo riconoscimento. Io ed Elison siamo amiche, tra noi c'è vero affetto. Le starò ancora accanto e a lei dedico questo premio".

Alla cerimonia di consegna della pergamena-ricordo data in dono dalla fondazione, tenutasi ieri mattina al Liceo Scientifico, erano presenti anche i genitori della piccola Elison, rimasta a casa per via di un'influenza. E' stata proprio la madre della giovane, Serafina Rambo, a segnalare alle insegnanti e al dirigente scolastico il comportamento di Roberta: "è una ragazza generosa - racconta la madre di Elison - e mia figlia apprezza tanto la sua presenza. Roberta è sempre accanto a lei. Elison ha bisogno di sostegno e affetto. Roberta l'ha capito e noi la ringrazieremo sempre".

"Questa è la scuola per cui lavoriamo - dichiara Angela Tuccio - dirigente scolastico del Liceo Scientifico - sostenendo sempre il valore della solidarietà. La ricchezza della diversità e del rispetto degli altri è un dono che la storia di Roberta ed Elison esprime perfettamente". Roberta ha ricevuto un premio di 400 euro dalla fondazione, mentre l'amministrazione comunale ha promesso di attribuirle un altro riconoscimento in denaro. Alla premiazione hanno preso parte, tra gli altri, l'assessore alla pubblica istruzione Giovanna Cassarà, il tenente dei Carabinieri Francesco Ferrante e il gip del tribunale di Caltanissetta Lirio Conti. "Questo premio è per tutti quei ragazzi presenti in città - afferma l'assessore Cassarà - che si distinguono per solidarietà e valori etici". "Nell'epoca del denaro e dell'apparenza - sostiene il dott. Conti - questa vicenda da una lezione anche al mondo degli adulti". 

Domenico Russello.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.